Panzerotti di patate

sabato, settembre 10, 2011

Panzerotti di patate

Panzerotti di patate

Anche oggi Ricette di patate voleva proporvi una ricetta davvero buona, tipica del Salento. I panzerotti di patate possono essere usati come antipasto,come contorno, come secondo piatto,insomma la classificazione diventa complicata. I panzerotti di patate si preparano lessando le patate e trasformandole in una purea che verrà amalgamata con uova, farina, formaggio, prezzemolo, sale e pepe. La pasta viene poi lavorata creando dei bastoncini affusolati che verranno passati nel pangrattato e poi fritti nell’olio caldo. Che bontà!

Tempo di preparazione: 30 minuti per la preparazione

Tempo di cottura: 40 minuti

Ingredienti per 4 persone:

- 600 g di patate
- 100 g parmigiano reggiano, grana o Pecorino grattugiato a vostra scelta
- 50 g Farina
- 2 uova
- un mazzetto di prezzemolo
- sale e pepe
- 1 cucchiaio di olio di oliva
- Pane grattugiato a piacere

Preparazione
1 Lessare le patate per circa 20 minuti e passarle nello schiacciapatate. Mettete tutti gli ingredienti (uova, la farina, il formaggio, il prezzemolo tritato finemente, il sale e il pepe, pan grattato) in una terrina capiente In una terrina e amalgamare la purea di patate ottenuta con tutti gli altri ingredienti. Unire un po’ di pangrattato rende più sodo ed omogeneo l’impasto.

2 Lavorare l’impasto e, aiutandosi con le mani inumidite, formare dei bastoncini affusolati, anche se ci si può divertire a fare delle altre forme come ciambellina, anelli, etc. Una volta creata la forma rigirateli delicatamente nel pangrattato. Preparare un tegame o una padella con abbondante olio bollente.

3 Friggere in abbondante olio ben caldo, tirateli fuori e lasciateli scolare su carta assorbente. Guarnire con un ciuffo di menta. Buon appetito da Ricette di patate!

Share

Tags:

Category: Contorni

  1. Daniela ha scritto quanto segue il ottobre 18, 2012 alle 5:17 pm.

    Ottimi, buoni, ma c’è un particolare, i veri panzerotti pugliesi si fanno con la menta e non col prezzemolo. Ve lo dice una pugliese DOC.

  2. Antonietta Furlanis ha scritto quanto segue il ottobre 6, 2011 alle 10:33 am.

    Un’ottima ricetta, molto buona. Io ho aggiunto una piccola cippolina tritata finemente per renderle piu’ saporite. E difatti!!


Lascia un commento

Go ahead and start typing.